PRENOTAZIONE ONLINE

Consenso privacy


  • captcha

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com

SASHIMI – SPECIALITA’ DI CUCINA GIAPPONESE A BOLOGNA

SASHIMI – SPECIALITA’ DI CUCINA GIAPPONESE A BOLOGNA

Tra i piatti tipici e più noti della tradizione orientale giapponese non può mancare presso il ristorante Dong, il celebre Sashimi.

Il ristorante Dong, specializzato in cucina giapponese a Bologna, presenta ai propri clienti questa celeberrima pietanza, preparata attraverso la ricetta originale proveniente dalla tradizione nipponica.

Il sashimi è sicuramente anche il piatto che più si distingue dalle cucine europee, essendo la pietanza costituita semplicemente da sottili filetti di pesce freschissimo, solitamente salmone, tonno e branzino, anche se alcune ricette giapponesi non disdegnano anche gamberi cotti e crudi o filetti di piovra.

Per preparare questo piatto è fondamentale, come fanno gli chef del nostro locale di cucina giapponese a Bologna, scegliere del pesce molto fresco e metterlo nello scomparto più freddo del frigorifero prima della preparazione.

Il sashimi viene servito con riso bianco condito con aceto giapponese, ed è tradizionalmente accompagnato da brodo con alghe e tofu.

All’interno del nostro ristorante di cucina giapponese a Bologna, il sashimi viene invece accompagnato da fettine estremamente sottili di zenzero, rapa bianca, pasta di rafano e il wasabi, salsa quest’ultima estremamente piccante.

Per non alterare il sapore del sashimi e dei filetti pesce che lo compongono, tutte le salse di accompagnamento sono servite a parte, una chiara garanzia sulla freschezza e qualità del pesce che viene servito presso il nostro ristorante, specializzato in cucina giapponese a Bologna.

Il sashimi ha proprietà nutrizionali elevatissime, essendo un piatto estremamente ipocalorico e senza grassi: viene tradizionalmente distinto dal sushi in quanto quest'ultimo consta di un filetto di pesce crudo sopra ad una pallina di riso.

Il sashimi si ottiene tagliando verticalmente filetti di pregiatissimo pesce in strisce larghe all'incirca 1 cm, mentre se si inserisce nella ricetta del sashimi anche la piovra, le fettine di quest’ultimo pesce saranno di circa 3 centimetri, ridotte a bastoncino.